My Weblog: kutahya web tasarim umraniye elektrikci uskudar elektrikci umraniye elektrikci istanbul elektrikci satis egitimi cekmekoy elektrikci uskudar kornis montaj umraniye kornis montaj atasehir elektrikci beykoz elektrikci

ARTE E SOLIDARIETÀ

Cari soci, amici, simpatizzanti, sostenitori!

L’Associazione I.AR.PA ha il piacere di invitarvi alla Mostra d’Arte Pubblica, aperta a tutta la cittadinanza.

venerdì 13 e venerdì 20 giugno 2014

(apertura per tutte le due giornate dal mattino alle 10, con intrattenimenti artistici e musicali a partire dalle ore 18)

presso l’ex Lavatoio di via San Giacomo in Monte n.9, a Trieste.

In questa occasione verranno raccolti fondi per il nostro progetto “Comedor Yukury”.

La mostra è stata resa possibile grazie alla collaborazione del Museo dell’Ex Lavatoio San Giacomo e dell’AMIS (Amici delle iniziative Scout), che ringraziamo per la loro generosa disponibilità. Durante i due giorni della mostra potrete ammirare i quadri donati a Iarpa dagli artisti, oltre a qualche altra loro opera. Gli artisti presenti, che ringraziamo calorosamente, saranno:

Patrizia Bigarella
Laura Bonifacio
Raffaella Busdon
Claudia Cervo
Giuliano Comelli
Massimo De Angelini
Domine Doctor
Adriano Gon
Monica Kirchmayr
Luciana Majer
Mauro Martoriati
Bruna Naldi
Claudio Palcich
Sergio Pancaldi
Paolo Polenghi
Patrizia Rispoli
Rosalba Rudella
Miriam Sarricchio
Giorgio Schumann
Daniele Severi
Alan Stefanato
Franco Vecchiet
Kuno Vitzthum
Elisa Vladilo
Ampelio Zappalorto

I.AR.PA é una giovane associazione umanitaria (Onlus) nata nel 2013 a Trieste. Tra le sue finalità vi è un aiuto al miglioramento delle condizioni di vita dei bambini che vivono nelle zone più disagiate d’Italia, Argentina e Paraguay, raggiungibile a nostro parere attraverso la loro scolarizzazione e un sostegno alle loro famiglie.

 

Progetto “Comedor Yukury”

Il progetto prende il nome dal luogo dove il “Comedor” (che significa “mensa” in spagnolo) nascerà, ovvero a Yukury, in Paraguay, uno dei paesi più poveri dell’America Latina. E’ un progetto ambizioso: vorremmo dare supporto alle famiglie della zona per stimolarle a mandare i figli a scuola (a tutt’oggi la scuola in quelle zone non è un diritto di tutti: 1 bambino su 4 va a scuola sia per difficoltà logistiche che materiali e culturali) creando una mensa, garantendo cosi’ almeno un pasto nutriente per la loro crescita e di conseguenza un buon rendimento scolastico. L’obiettivo finale a lungo termine sarà quello di stimolare la partecipazione di tutta la collettività locale attraverso la valorizzazione delle risorse del loro territorio per arrivare all’auto-sostentamento.