My Weblog: kutahya web tasarim umraniye elektrikci uskudar elektrikci umraniye elektrikci istanbul elektrikci satis egitimi cekmekoy elektrikci uskudar kornis montaj umraniye kornis montaj atasehir elektrikci beykoz elektrikci

CENA SOLIDALE PER IL PROGETTO “CATEURA”

Se ci avete scusato per avere annullato la cena del mese scorso, siete sempre dei nostri e volete recuperare, allora venite DOMENICA 27 OTTOBRE 2013 
 all’Ostello Scout “Alpe Adria” – Prosecco 381 – Loc. Campo Sacro – 34017, Trieste dalle ore 19:00 in poi.
Garantito cibo sano con verdure raccolte dall’orto. Il contributo sarà di 15€
VI PREGHIAMO DI CONFERMARE LA PARTECIPAZIONE PER MAIL O TELEFONANDO AI NUMERI 338 1903078 / 328 0685831
ENTRO MARTEDì 24 SETTEMBREIl menù prevede
  • bruschette
  • seppie in umido/pasta con seppie
  • cous cous con verdure
  • verdure fresche e cotte dell’orto
  • pesche con vino
  • uva del giardino

Sono graditi

  • la vostra solita allegria e la solidarietà che vi contraddistingue
  • strumenti musicali
  • idee per aiutare IARPA
  • simpatia e tutto ciò che ritenete utile per collaborare e star bene insieme

IARPA aiuta i ragazzi di Cateura (orchestra di strumenti riciclati) [per saperne di più]

Cateura è un rione della periferia di Asuncion (Paraguay) dove i ragazzi e relative famiglie trovano il loro sostentamento attraverso la raccolta di rifiuti nelle discariche, per poi rivenderli. Hanno avuto l’idea di riciclare questi rifiuti e trasformarli in strumenti musicali cosicché, grazie alla dedizione di un maestro di musica (Favio Chaves) ed un volontario francese (Thomas Lecourt) coi quali siamo in contatto, i ragazzi apprendono a suonare uno strumento coltivando così il loro sogno. E’ quindi anche un progetto sociale: i ragazzi vengono, in questo modo, allontanati dalla strada perché, come dice Favio, “la musica è solo una delle corde che permette di attraversare il fiume della vita”.
Il progetto che intendiamo realizzare, grazie al vostro aiuto, è quello di formare almeno cinque maestri musicisti che diventino loro stessi formatori di altri ragazzi, creando così una catena di auto aiuto per poter uscire dal degrado e da un futuro già segnato.